Tematiche – 3. Vita

Tematiche – Vita

  • L’illusione necessaria di Pirandello

    L’illusione necessaria di Pirandello

    Di Giovanni Colombo Dalla collana “I Quaderni Colombiani” numero 38 (luglio 2009), che raccoglie gli scritti dell’arcivescovo di Milano dal 1963 al 1979 – cardinale dal 1965 – curati in proprio pro manuscripto dalla parrocchia di Santa Margherita in Caronno Pertusella (Varese) da “L’Osservatore Romano” – 2 settembre 2009 Di …Leggi »
  • Il matrimonio di Pirandello

    Il matrimonio di Pirandello

    Di Giovanni Fighera dal blog dell’autore La ragione del cuore (quarto capitolo del libro di Giovanni Fighera, Pirandello. Un personaggio in cerca d’autore. Una rilettura) Ritornato dalla Germania e stabilitosi a Roma, Pirandello abbandonò gli studi di filologia e si dedicò all’attività letteraria. Il padre Stefano gli propose di sposare la …Leggi »
  • Conversazione con Andrea Pirandello

    Conversazione con Andrea Pirandello

    Di Dina Saponaro e Lucia Torsello.  da Istituto di Studi Pirandelliani Quella che segue è la trascrizione di parte di una lunga conversazione avuta negli anni con Andrea Pirandello conclusasi nel luglio 2016. La Conversazione è stata da noi pubblicata nel volume Andrea Pirandello, Luigi e Antonietta. Memorie di famiglia …Leggi »
  • Pirandello regista della propria immagine

    Pirandello regista della propria immagine

    Di Daniele Abbiati.  da Il Giornale.it 25/06/2017 Così è (se gli pare), Pirandello regista della propria immagine Il grande scrittore e drammaturgo amava apparire, ma sempre dominando la situazione. Soltanto con i nipotini si scioglieva…        «Sono abituato a comandare sul mio corpo. Gli dò da mangiare quando voglio …Leggi »
  • Pirandello educatore. La vita della scuola e la scuola della vita

    Pirandello educatore. La vita della scuola e la scuola della vita

    Di Andrea Scardicchio.  da Amaltea edizioni (pdf con note al testo) da Amaltea Trimestrale di cultura anno VIII / numero due-tre giugno-settembre 2013         Che Pirandello abbia avuto un rapporto controverso col mondo della scuola è un fatto risaputo. Il suo profilo di maestro è ormai accertato, …Leggi »
  • Nello studio di Pirandello

    Nello studio di Pirandello

    Di Silvia Montanari.  “Un pezzo di giardinetto con una fontanella,il cui chioccolio nei notturni silenzi gli è caro”. Così Pirandello, in una sua novella descrive il luogo dove visse dal 1993 al 1918 e poi ancora per una strana coincidenza,dal 1933 fino alla fine dei suoi giorni. Purtroppo oggi parte …Leggi »
  • «Troppi idioti». E Pirandello partì

    «Troppi idioti». E Pirandello partì

    di Gina Lagorio da “Il Corriere della Sera” – 25 giugno 1992 I segnali sono tanti. E tali da dare brividi di ribrezzo o da precipitare nella depressione chi per esperienza li riconosce: la violenza, l’irrazionalismo, il razzismo, il gusto delle divise e degli slogans sull’onda di una rinata – …Leggi »
  • Pirandello e la religione

    Pirandello e la religione

    di Gianfranco Ravasi da “Il Sole 24 Ore” – 26 febbraio 2017 Il 28 giugno 1867, Luigi Pirandello nasceva nella contrada Caos alla periferia di quella città che allora era denominata Girgenti, dall’arabo Gergent, fortezza musulmana dell’826, dal 1928 divenuta l’attuale Agrigento. Altri potranno illustrare la straordinaria qualità letteraria di …Leggi »
  • Quella volta che il fascismo rovinò la fama di Pirandello a New York

    Quella volta che il fascismo rovinò la fama di Pirandello a New York

    di Carmelo Fucarino da La voce di New York Fu il 20 luglio 1935 che Luigi Pirandello sbarcò al faro di Ambrose a New York dal transatlantico Conte di Savoia, varato appena quattro anni prima, il 1931, per mano di Maria José. Il piroscafo non ottenne mai il nastro azzurro dell’Atlantico (Blue …Leggi »
  • Padri e figli. La vita ardente di Luigi e Stefano Pirandello

    Padri e figli. La vita ardente di Luigi e Stefano Pirandello

    Di Pietro Milone      Nell’agosto del 1924, la rivista «Comoedia» pubblicava La casa a due piani, una commedia di Stefano Landi. Nella pagina che la introduceva campeggiava la foto dell’autore – un giovane bruno, le labbra sottili leggermente contratte sul mento sfuggente, l’espressione assorta, concentrata in uno sguardo intenso – contornata …Leggi »
  • Luigi Pirandello e la moglie, un matrimonio contrassegnato dalla pazzia di lei

    Luigi Pirandello e la moglie, un matrimonio contrassegnato dalla pazzia di lei

    Luigi Pirandello e la moglie di Vincenzo Roberto Cassaro Ugo Fleres: Ritratto di M. Antonietta Portolano Si sa, gli scrittori, i poeti, i drammaturghi e in generale gran parte di coloro che si occupano di “Arte”, sono spesso persone dotate di un mondo interiore molto complesso, articolato e difficile da intercettare. …Leggi »
  • Sei donne in cerca di Pirandello

    Sei donne in cerca di Pirandello

    Sei donne in cerca di Pirandello Di Luciano Lucignani   Ricostruiamo, con documenti e lettere sconosciute, un tema tempestoso nella vita del grande drammaturgo: Caterina, sua madre. Giovanna, la collegiale. Jenny, la tedesca. La cugina Linuccia. La moglie Antonietta. E Marta Abba, l’ultimo amore. Come nella migliore tradizione psicoanalitica, la prima è la …Leggi »
  • Marta Abba e il suo nume

    Marta Abba e il suo nume

    Marta Abba e il suo nume articolo di Lino Di Stefano da Il Giornale di Rieti, domenica 29 gennaio 2017 A distanza di tanti anni, fa ancora discutere gli studiosi, i critici letterari e gli appassionati di cultura, in genere, il sodalizio fra Luigi Pirandello e Marta Abba; legame non …Leggi »
  • “Un uomo solo”. Profilo di Pirandello

    “Un uomo solo”. Profilo di Pirandello

    . Di Salvatore Lo Leggio Campagna d’olivi saraceni, sotto l’ardente azzurro del cielo, affacciata sul mare africano. Così, nelle parole di Pirandello, l’immagine della contrada del Caos, dove lo scrittore nacque. In quell’estate del 1867, in Sicilia c’era il colera. In meno d’un anno morirono cinquantatremila persone. Chi poteva fuggiva, …Leggi »
  • Il rifugio segreto al Lido di Pirandello e Marta Abba

    Il rifugio segreto al Lido di Pirandello e Marta Abba

    Il premio Nobel alloggiava al Royal ma si stancò dei sotterfugi per vedere la bellissima attrice e allora si fecero costruire questa villa a forma di moschea. Di Adolfo Lippi da Il Tirreno, 18 agosto 2015 C’è molto di dannunziano nel villino in Costa Fiorita a Lido di Camaiore. Dove …Leggi »
  • Pirandello e quei rapporti con Vaticano, cremazione e fede

    Pirandello e quei rapporti con Vaticano, cremazione e fede

    Pirandello e quei rapporti con Vaticano, cremazione e fede Un ricordo a 150 anni dalla nascita dello scrittore da la Stampa.it del 24/06/2017 di Marco Roncalli Ricordare Luigi Pirandello a centocinquant’anni dalla nascita, significa richiamare la storia di uno scrittore tutta vissuta tra l’infinito che c’è dentro di noi e le …Leggi »
  • Pirandello, ma che fascista fu?

    Pirandello, ma che fascista fu?

    Pirandello, ma che fascista fu? di Gianfranco Morra Il suo pessimismo cosmico era l’esatto opposto del regime da ItaliaOggi.it Che Luigi Pirandello sia stato fascista lo sanno tutti. Ma perché? e che tipo di fascista era? Molto e diverse le interpretazioni. Anche se l’atteggiamento prevalente è stato quello di lasciar cadere …Leggi »
  • Marta Abba e Luigi Pirandello: l’ambiguo gioco delle parti

    Marta Abba e Luigi Pirandello: l’ambiguo gioco delle parti

    Marta Abba e Luigi Pirandello: l’ambiguo gioco delle parti di Ivana Baldassarri Quando si incontrarono per la prima volta, era il 1925, Marta non aveva ancora 25 anni e Pirandello doveva compierne 58. Il Maestro l’aveva scritturata senza conoscerla, perché la giovane attrice, che si era distinta fra gli allievi …Leggi »
  • Luigi Pirandello, una vita d’autore

    Luigi Pirandello, una vita d’autore

    Luigi Pirandello, una vita d’autore Di Fausta Samaritani Gli esordi Una notte di giugno caddi come una lucciola sotto un gran pino solitario in una campagna d’olivi saraceni affacciata agli orli d’un altipiano d’argille azzurre sul mare africano. Con queste parole Luigi Pirandello racconta la sua venuta al mondo, il …Leggi »
  • Eduardo e Pirandello

    Eduardo e Pirandello

    L’incontro tra Pirandello e Eduardo avviene nel 1933 al “Sannazzaro” di Napoli. L’amicizia fra i due dura tre anni durante i quali la “Compagnia del Teatro umoristico” rappresenta Liolà e Il berretto a sonagli in versione napoletana. Di Daniela Leuzzi Nonostante le influenze , si possono rintracciare significative differenze fra …Leggi »
  • La pirandelliana storia delle ceneri di Pirandello

    La pirandelliana storia delle ceneri di Pirandello

    Marta Abba dinanzi alle ceneri di Pirandello di Onofrio Pirrotta Quando il 10 dicembre del 1936 morì, i figli trovarono mezzo foglietto di carta spiegazzato in cui Luigi Pirandello aveva scritto: « I. Sia lasciata passare in silenzio la mia morte. Agli amici, ai nemici preghiera non che di parlarne …Leggi »
  • La madre e l’ombra nel Pirandello oltre le nude maschere

    La madre e l’ombra nel Pirandello oltre le nude maschere

    La madre e l’ombra nel Pirandello oltre le nude maschere di Pierfranco Bruni Il tempo della mancanza è il tempo dell’assenza. Il tempo del vuoto diventa il tempo della differenza tra la presenza e l’incapacità di afferrare il senso delle cose. Tutto ciò che un giorno è stato si trasforma …Leggi »
  • Pirandello e il Piemonte

    Pirandello e il Piemonte

    Di Silvio Montiferrari … ah, ricordo un tramonto, a Torino, nei primi mesi di quella mia nuova vita, sul Lungo Po, presso il ponte che ritiene per una pescaia l’impeto delle acque che vi fremono irose: l’aria era di una trasparenza meravigliosa ; tutte le cose in ombra parevano smaltate …Leggi »
  • Pirandello a Berlino: Un esilio volontario

    Pirandello a Berlino: Un esilio volontario

    Di Nino Borsellino La Germania fu per Pirandello una terra d’esilio, di un esilio ovviamente volontario e comunque dettato da circostanze e opportunità personali che però, riferite a una biografia epocale qual è quella del più grande scrittore italiano del Novecento, suggeriscono considerazioni che trascendono i dati esclusivamente privati, si …Leggi »
  • Pirandello a sessant’anni dalla morte

    Pirandello a sessant’anni dalla morte

      Di Giovanni Macchia da: Pirandello o la stanza della tortura, 2000      Pirandello morì in un anno particolarmente carico di storici eventi. Egli aveva parlato più di una volta del «piacere della storia». «Nulla di più riposante della storia, signori» aveva esclamato un suo personaggio. «Tutto nella vita si …Leggi »

Se vuoi contribuire, invia il tuo materiale, specificando se e come vuoi essere citato a
pirandelloweb@gmail.com

  •  
  •  
  •  
  •