Tematiche – 4. Teatro

Tematiche – Teatro

  • Pirandello e Brecht: un incontro possibile?

    Pirandello e Brecht: un incontro possibile?

    Di Gilda Policastro. Riaprire la questione, peraltro parcamente dibattuta, di un confronto tra i due maggiori drammaturghi di primo Novecento impone innanzitutto un riesame dei dati disponibili. da Gli intellettuali italiani e l’Europa (1903-1956) Manni Editore 2007 Die Bereitschaft des Lehrers zu lehren: die der Bruder nicht sieht, die Fremde …Leggi »
  • Andrea Camilleri: Il Padre nei Sei Personaggi e il padre di Pirandello

    Andrea Camilleri: Il Padre nei Sei Personaggi e il padre di Pirandello

      L’ARRIVO DI DON STEFANO Morta la moglie, don Stefano è rimasto solo i suoi figli si sono fatte le loro famiglie. In più, la sua salute è peggiorata: mezzo cieco, cammina con difficoltà, ha bisogno d’assistenza. Certamente ci saranno stati scambi di lettere tra i figli per trovare una …Leggi »
  • Adriano Tilgher: Il teatro di Luigi Pirandello

    Adriano Tilgher: Il teatro di Luigi Pirandello

    Da Adriano Tilgher, Studi sul teatro contemporaneo, preceduto da un saggio su l’arte come originalità e i problemi dell’arte, seconda edizione accresciuta, Libreria di scienze e Lettere, Piazza Madama 19-20, Roma 1923, Tipografia del Senato del Dott. Giovanni Bardi. 1 . La Natura: vivere senza sentirsi vivere. 2 . L’Uomo: …Leggi »
  • Pirandello e i giganti, lo squarcio del velo

    Pirandello e i giganti, lo squarcio del velo

    Di Gabriele Ottaviani.  da Italianisti.it (pdf con note al testo) da Atti del XVI Congresso dell’ADI Associazione degli Italianisti (Sassari-Alghero, 19-22 settembre 2012)         Per il suo coraggio e l’ingegnosa ripresentazione dell’arte drammatica e teatrale: è questa la motivazione con la quale l’Accademia che annualmente, benché in talune occasioni non …Leggi »
  • Giorgio Strehler: Appunti di regia per “I giganti della Montagna” Ediz. 1947-1966-1994

    Giorgio Strehler: Appunti di regia per “I giganti della Montagna” Ediz. 1947-1966-1994

    INDICE Appunti di regia prima edizione – 1947 Appunti di regia seconda edizione – 1966 Appunti di regia terza edizione – 1994 Lettera ad Andrea Jonasson protagonista nell’edizione del 1994, sul ruolo di Ilse I giganti della montagna – 1947-48 Appunti di regia 1947 Appunti sulla prima edizione dello spettacolo regia: Giorgio …Leggi »
  • Pirandello e il surrealismo: “I giganti della montagna”

    Pirandello e il surrealismo: “I giganti della montagna”

    Pirandello e il surrealismo: “I giganti della montagna” Tesina 1. Pirandello e il suo tempo. L’opera di Luigi Pirandello, considerata, nella storia del primo Novecento, fra le esperienze conclusive, derivate dal bisogno di una lucida analisi dell’angoscia e della nevrosi dei tempi moderni, è profondamente educativa ed attuale per noi giovani, …Leggi »
  • Teatro – Introduzione a MASCHERE NUDE

    Teatro – Introduzione a MASCHERE NUDE

    da OrlandoFurioso Il progetto. Come per le novelle, Pirandello concepì un’edizione complessiva della sua opera teatrale che raccogliesse tutti i drammi scritti. L’editore Bemporad prima e Mondadori dopo ne intrapresero la pubblicazione che coprì un ampio arco temporale. Pirandello diede alla raccolta il titolo unitario di Maschere nude, che esprime il senso …Leggi »
  • Il palcoscenico sullo schermo

    Il palcoscenico sullo schermo

    Luigi Pirandello: una trilogia metateatrale per il cinema Introduzione del saggio di Marialaura Simeone**, Franco Cesati Editore, Firenze 2016. Quarta di copertina Tra i soggetti e le sceneggiature di Pirandello, l’autrice ha individuato tre progetti cinematografici che possono formare un’ideale “trilogia metateatrale per il cinema”; questo, sia per via dell’ambientazione teatrale, sia per …Leggi »
  • Sicilia Teatro – Questa sera si recita a soggetto

    Sicilia Teatro – Questa sera si recita a soggetto

    Questa sera si recita a soggetto Questa sera si recita a soggetto – Appunti da una regia di Peppino Patroni Griffi Queste note riguardano un modo di vedere Pirandello del tutto nuovo, non seguendo gli abusati parametri coi quali si affronta il nostro autore – uno nessuno e centomila, la camera della …Leggi »
  • Luigi Pirandello: dalla maschera denudata al mito

    Luigi Pirandello: dalla maschera denudata al mito

    Luigi Pirandello: dalla maschera denudata al mito Di Franco Sepe Il mito, ovvero la sua elevazione rituale sotto forma di iniziazione ai misteri, è risaputo, è alle origini dell’evento teatrale. E l’evento teatrale delle origini è la tragedia, che nasce dal ditirambo, cioè dall’inno originariamente intonato al nume cui è devoluto …Leggi »
  • Antonio Gramsci – Critiche Teatrali: Il teatro di Pirandello

    Antonio Gramsci – Critiche Teatrali: Il teatro di Pirandello

    Antonio Gramsci fu critico teatrale dell’Avanti! da Torino per quattro anni, dal 1916 al 1920. Ripubblichiamo qui di seguito tutte le sue  recensioni teatrali delle pièce di Pirandello, sicuramente un po’ invecchiate, ma splendidi esempi di giornalismo e di scintillante prosa italiana . «Sai che io, molto prima di Adriano …Leggi »
  • Il “Berretto a sonagli”: Beatrice e il “Potere” femminile

    Il “Berretto a sonagli”: Beatrice e il “Potere” femminile

    Di Angela Diana Di Francesca Il “Berretto a sonagli” ci pone dinanzi una gamma di personaggi femminili che esemplificano diverse maniere di agire le possibilità di “potere” del proprio sesso. Vediamo a confronto due generazioni di donne: da una parte la vecchia serva Fana e la signora Assunta; dall’altra Beatrice …Leggi »
  • Le finzioni di Enrico IV.  Un’analisi del dramma di Luigi Pirandello

    Le finzioni di Enrico IV. Un’analisi del dramma di Luigi Pirandello

    . . Di Pia Schwarz Lausten Pirandello scrisse l’Enrico IV nel 1921 (la prima edizione è del 1922), meno di un anno dopo la stesura del famoso capolavoro Sei personaggi in cerca d’autore, in cui la scomposizione e la sperimentazione scenica arrivarono al punto estremo. Enrico IV è uno dei …Leggi »
  • Randone, Eduardo, Stoppa:  Tre messeinscena de “Il berretto a sonagli”

    Randone, Eduardo, Stoppa: Tre messeinscena de “Il berretto a sonagli”

      Di Paolo Diodato INTRODUZIONE Il 1916 rappresenta una tappa significativa dell’ “itinerario” di Pirandello al teatro. Fin dalla giovinezza (già diciannovenne) oscillò tra la chiara volontà di entrare con i propri lavori nei rapporti produttivi e professionali di questo mondo e la progressiva rassegnazione che lo accompagnò negli ultimi …Leggi »
  • Pirandello e Artaud. Una nota

    Pirandello e Artaud. Una nota

        In La passione teatrale. Studi per Alessandro d’Amico, a c. di Alessandro Tinterri, Roma Bulzoni, 1997; ora in Per piacere. Itinerari intorno al valore del teatro, Roma, Bulzoni, 2001, pp. 69-76] Nel n° 24 de La Criée, del maggio 1923, esce la recensione di Antonin Artaud ai Sei …Leggi »
  • Modelli e interferenze nell‘esordio di Pirandello drammaturgo: «La morsa»

    Modelli e interferenze nell‘esordio di Pirandello drammaturgo: «La morsa»

    . . Di Arnaldo Bruni Pare opportuno insistere nell’indagine sul debutto teatrale di Pirandello, concentrandosi ancora una volta sulla dimensione ridotta dell’ atto unico. La proposta intende privilegiare una circostanza obiettiva che favorisce la possibilità di riconoscere entro l’arco di una misura breve i meccanismi del congegno compositivo nel trapasso …Leggi »
  • Rappresentazioni pirandelliane a Trieste – Un caso di “pirandellismo”: «O di uno o di nessuno»

    Rappresentazioni pirandelliane a Trieste – Un caso di “pirandellismo”: «O di uno o di nessuno»

    Di Paolo Quazzolo O di uno o di nessuno non è stato uno dei testi fra i più fortunati della produzione pirandelliana. Certamente ve ne sono stati altri anche meno fortunati ma, statistiche alla mano, l’edizione proposta dal Teatro Stabile La Contrada di Trieste è, dal 1929 a oggi, appena …Leggi »

Se vuoi contribuire, invia il tuo materiale, specificando se e come vuoi essere citato a
pirandelloweb@gmail.com