Pirandello Web

Pirandello
Luigi Pirandello e Evi Maltagliati al Teatro Argentina di Roma nel camerino dell’attrice – febbraio 1935. Istituto Luce

Ultimi aggiornamenti nel sito

  • «Uno, nessuno e centomila»: dall’illusione alla dissociazione e infine alla dissoluzione

    «Uno, nessuno e centomila»: dall’illusione alla dissociazione e infine alla dissoluzione

    Di Simone Germini.  Con l’illusione dell’unità individuale, del possesso della propria persona e della propria vita in «Uno, nessuno e centomila» crollano anche tutte le sovrastrutture filosofiche, ideologiche, sociali e civili che l’uomo si è sforzato di ergere nel corso dei secoli nel goffo e ridicolo tentativo di mascherare la propria …
  • Il fu Mattia Pascal – Riassunto per capitoli ed analisi

    Il fu Mattia Pascal – Riassunto per capitoli ed analisi

    Di Biagio Carruba.  IL FU MATTIA PASCAL fu pubblicato tra aprile e giugno in 3 puntate sulla rivista NUOVA ANTOLOGIA nel 1904 e fu ripubblicato nel 1910 con lievi modifiche. Nel 1921 Pirandello pubblicò la terza edizione definitiva in cui aggiunse una importante prefazione con il titolo AVVERTENZA SUGLI SCRUPOLI …
  • Ciàula scopre la luna e la propria umanità – Analisi della novella

    Ciàula scopre la luna e la propria umanità – Analisi della novella

    Di Maurizio Marchese.  Ciàula è un personaggio sfruttato e maltrattato, lui vittima di un ambiente sociale primitivo e ingiusto, dove chi è povero deve sottostare a un padrone che ha il «diritto» di trattarlo come una bestia. Se poi è anche «diverso» dagli altri come Ciàula, subisce quotidianamente soprusi e cattiverie …
  • La voce di Pirandello

    La voce di Pirandello

    Pirandello legge un brano dalla sua prefazione ai “Sei personaggi in cerca d’autore”. L’incisione fu effettuata nell’aprile del 1926 a Milano per una collana intitolata ” La parola dei grandi”. Il conflitto immanente tra la vita e la forma è condizione inesorabile non solo dell’ordine spirituale, ma anche di quello …
  • I dolorosi risvegli di “Una giornata” L’ultima novella di Pirandello

    I dolorosi risvegli di “Una giornata” L’ultima novella di Pirandello

    Di Marco Cappadonia Mastrolorenzi.  Attraverso il personaggio-narratore Pirandello afferma la relatività di tutti i valori dell’esistenza in rapporto alle varie età che il protagonista (eroe in negativo) ha vissuto; momenti della vita che non ci sono più e che sono nati, si sono sviluppati in modo assolutamente indipendente e relativo …
  • 1923 – L’altro figlio – Commedia in un atto

    1923 – L’altro figlio – Commedia in un atto

    Ambientato in Sicilia ai primi del ’900, il dramma, che ha come disperato sottofondo storico l’emigrazione massiccia della povera gente del Sud, è basato sul tema della maternità, così caro a Pirandello. Una semplice popolana di una contrada siciliana, Maragrazia, soffre perché i suoi due figli, partiti per l’America e …
  • Il connubio tra fantastico e doppio nelle novelle di Pirandello

    Il connubio tra fantastico e doppio nelle novelle di Pirandello

    Di Ebru Sarikaya.  Nonostante sia difficile riassumere l’insieme delle caratteristiche letterarie non soltanto delle novelle ma di tutte le opere pirandelliane, il punto fermo a cui va riportata la sua poetica è l’uomo in tutti i suoi atti: quelli morali, intellettuali, psicologici, fisici. Nel rappresentare l’uomo, Pirandello si serve spesso …
  • Pirandello, un regista (e uno sceneggiatore) mancato

    Pirandello, un regista (e uno sceneggiatore) mancato

    Di Angelo Iannelli.  In Italia la figura del regista sarebbe stata introdotta solo nel 1932 con Silvio D’Amico; fino a quel momento, per indicare il regista teatrale, si usava dire metteur en scene, dal francese. Un ritardo storico della scena italiana che deve il motivo ad «una tradizione plurisecolare di …
  • Saggio su «L’umorismo» di Luigi Pirandello

    Saggio su «L’umorismo» di Luigi Pirandello

    Di Anna Maria Romanello.  Il saggio è suddiviso in due parti , la prima, consistente in sei capitoli che, partendo dalla parola umorismo, affronta le questioni preliminari; le distinzioni sommarie; l’umorismo e la retorica; l’ironia comica nella poesia cavalleresca e gli umoristi italiani. La seconda parte affronta temi più specifici: …
  • Nello studio di Pirandello

    Nello studio di Pirandello

    Di Silvia Montanari.  “Un pezzo di giardinetto con una fontanella,il cui chioccolio nei notturni silenzi gli è caro”. Così Pirandello, in una sua novella descrive il luogo dove visse dal 1993 al 1918 e poi ancora per una strana coincidenza,dal 1933 fino alla fine dei suoi giorni. da La locandiera Indice …
  • La coscienza tragica di Luigi Pirandello

    La coscienza tragica di Luigi Pirandello

    Di Antonio Piromalli.  Pirandello inizia la sua attività muovendo da moduli veristi, paesani, dialettali ma per deformare grottescamente, nelle novelle, nelle prime commedie e nei primi romanzi, la realtà oggettiva del naturalismo. La sostanza tragico-esistenziale gli si svela a cominciare da quell’ultimo decennio dell’Ottocento in cui cadono gli ideali patriottici …
  • Pirandello rusticano: La Giara e Liolà

    Pirandello rusticano: La Giara e Liolà

    Di Maria Cristina Riffero.  Due musicisti, uno conterraneo di Luigi Pirandello e l’altro nato in Piemonte, regione alla quale la letteratura di Pirandello fu molto legata, ovvero Giuseppe Mulè e Alfredo Casella, misero in musica due testi pirandelliani, ricavandone una commedia in melodramma ed un balletto senza incontrare grande entusiasmo …
  • Pirandello vs d’Annunzio

    Pirandello vs d’Annunzio

    Di Paolo Puppa.  L’idiosincrasia per lo «spregevole (sempre per lui fu spregevole) uomo d’Annunzio», per chi sarebbe «gonfiato dalla mostruosa macchina del giornalismo», per «la scimmia, fatta idolo […] a sua volta contraffatta da altre e innumerevoli scimmie, e guaj a chi non si prova ad imitarle», già trasparente agli …
  • Antonio Gramsci – Critiche Teatrali: Il teatro di Pirandello

    Antonio Gramsci – Critiche Teatrali: Il teatro di Pirandello

    Antonio Gramsci fu critico teatrale dell’Avanti! da Torino per quattro anni, dal 1916 al 1920. Di seguito tutte le sue  recensioni teatrali delle pièce di Pirandello, sicuramente un po’ invecchiate, ma splendidi esempi di giornalismo e di scintillante prosa italiana. Da Antonio Gramsci – Quaderni dal carcere Letteratura e vita …
  • Lo stile dei romanzi di Pirandello: frantumazione, oralità, teatro

    Lo stile dei romanzi di Pirandello: frantumazione, oralità, teatro

    Da Weschool.  Lo stile dei romanzi di Pirandello si rivela foggiato sulle medesime ragioni di poetica su cui si fonda il livello del significato profondo della sua letteratura. Con le sue tendenze all’instabilità, alla combinazione multiforme; alla simulazione di un parlato che è anch’esso segnale di frantumazione e che produce …

Io penso che la vita è una molto triste buffoneria, poiché abbiamo in noi, senza sapere né come né perché né da chi la necessità di ingannare di continuo noi stessi con la spontanea creazione di una realtà (una per ciascuno e non mai la stessa per tutti) la quale di tratto in tratto si scopre vana e illusoria.
Chi ha capito il gioco non riesce più a ingannarsi; ma chi non riesce più a ingannarsi non può più prendere né gusto né piacere alla vita. Così è.
(Dalla lettera autobiografica inviata a Filippo Sùrico direttore del periodico romano Le Lettere e pubblicata sul nel numero del 15 ottobre 1924)

In evidenza

  • La voce di Pirandello

    La voce di Pirandello

    Pirandello legge un brano dalla sua prefazione ai “Sei personaggi in cerca d’autore”. L’incisione fu effettuata nell’aprile del 1926 a Milano per una collana intitolata ” La parola dei grandi”. Il conflitto immanente tra la vita e la forma è condizione inesorabile non solo dell’ordine spirituale, ma anche di quello …
  • Il Teatro di Luigi Pirandello

    Il Teatro di Luigi Pirandello

    Il Teatro di Luigi Pirandello Leggendo le pagine dei romanzi e delle novelle non è difficile intuire la vocazione drammatica di Pirandello: si percepisce un dinamismo, una concretezza fuori dell’ordinario. Come se i nervi fossero scoperti, il personaggio freme, si esaspera, contrasta. Il dialogo dà subito scintille, la pagina reclama …
  • La Poetica di Pirandello – Introduzione generale

    La Poetica di Pirandello – Introduzione generale

    di Giuseppe Bonghi.  Pirandello prende coscienza, fin dai primi anni della sua produzione letteraria, che il fatto non poteva essere rigidamente costituito, ma doveva essere indagato e analizzato nelle sue cause e proposto soprattutto nelle sue conseguenze, perché sono queste che pesano come un macigno sull’esistenza degli uomini e quindi dei …
  • Biografia di Luigi Pirandello – Indice e Bibliografia

    Biografia di Luigi Pirandello – Indice e Bibliografia

    di Giuseppe Bonghi.  Luigi Pirandello, secondo di sei figli, nasce la sera del 28 giugno 1867 ad Agrigento (l’antica colonia greca di Akragas che si chiamerà Girgenti fino al 1927) da Stefano Pirandello e da Caterina Ricci-Gramitto, sposata nel 1863, in una casa colonica non ancora ben rifinita che si …
  • Pirandello. Un genio del novecento

    Pirandello. Un genio del novecento

    Di Giovanni Fighera.  Grande drammaturgo, romanziere, novelliere, l’agrigentino Luigi Pirandello (1867-1936) è uno dei più grandi geni del Novecento, letterato e, al contempo, filosofo. In lui sembrano incarnarsi le parole di Leopardi nello Zibaldone: «Il vero poeta è anche filosofo e il vero filosofo è anche poeta». da La ragione del …
  • Come leggere Pirandello (anche senza capirlo)

    Come leggere Pirandello (anche senza capirlo)

    Di Luigi Lunari.  Riflessioni sull’opera del drammaturgo ma da un’angolatura inusuale, giusto per non ripetersi… Mi sono fatto una meritata fama di bastian contrario, e tanto vale che perseveri. Considero Shakespeare, Molière, Goldoni e Pirandello le forche caudine della mia esistenza, da quando – ogni tanto – mi càpita di …
  • Introduzione ai romanzi di Luigi Pirandello

    Introduzione ai romanzi di Luigi Pirandello

    L’opera di Pirandello è quanto mai vasta, pervasiva, labirintica. Un cantiere sempre aperto, secondo la definizione di Giovanni Macchia. Questo vuol dire che disegnare una mappa per l’orientamento, stabilire degli itinerari e delle linee di confine, incasellare i singoli testi nella disciplina formale dei generi letterari è un lavoro di …
  • Novelle per un anno

    Novelle per un anno

    Introduzione alle novelle di Luigi Pirandello Novelle per un anno La struttura dell’opera, il titolo e il motivo del tempo Premessa informativa »» Elenchi di tutte le novelle »» Elenco delle raccolte Approfondimenti nel sito Corrado Alvaro – Prefazione a Novelle per un anno Arcangelo Leone de Castris – Dalla narrativa al …

Teatro

Quando si è qualcuno
Rappresentazione in tre atti

Pirandello

Novella

Servitù – 1914

Servitù

Video – Trovarsi – 1975

Sezioni nel sito

Pirandello Web

Tutto quanto pubblicato è liberamente divulgabile. È gradita la citazione al sito.

««« Sostienici con Amazon o Paypal»»»

Luigi Pirandello, secondo di sei figli, nasce la sera del 28 giugno 1867 ad Agrigento (l’antica colonia greca di Akragas che si chiamerà Girgenti fino al 1927) da Stefano Pirandello e da Caterina Ricci-Gramitto, sposata nel 1863, in una casa colonica non ancora ben rifinita che si trovava nella tenuta paterna denominata “Caos”, qualche chilometro fuori dalla città, sulla strada che conduce verso Porto Empedocle, in una contrada suggestiva che dall’alto di un costone da un lato guarda verso il mare e dall’altro è delimitata da una ripido e piccolo valloncello che  porta direttamente alla spiaggia.

… Io dunque son figlio del Caos; e non allegoricamente, ma in giusta realtà, perché son nato in una nostra campagna, che trovasi presso ad un intricato bosco, denominato, in forma dialettale, Càvusu dagli abitanti di Girgenti. Colà la mia famiglia si era rifugiata dal terribile colera del 1867, che infierì fortemente nella Sicilia. Quella campagna, però, porta scritto l’appellativo di Lina, messo da mio padre in ricordo della prima figlia appena nata e che è maggiore di me di un anno; ma nessuno si è adattato al nuovo nome, e quella campagna continua, per i piú, a chiamarsi Càvusu, corruzione dialettale del genuino e antico vocabolo greco Xàos.

Se vuoi contribuire, invia il tuo materiale, specificando se e come vuoi essere citato a
pirandelloweb.com@gmail.com

ShakespeareItalia