Nel segno – Audiolibro

Nel segno
Illustrations by Amanda Konishi, da Narratively.com

Legge Lorenzo Pieri

Da Spreaker.com

Prima pubblicazione: Il Marzocco, 14 febbraio 1904, poi in La vita nuda, Treves 1910.

******

Come seppe che nella mattinata gli studenti di medicina sarebbero ritornati all’ospedale, Raffaella Òsimo pregò la caposala d’introdurla nella sala del primario, dove si tenevano le lezioni di semejotica.

             La capo-sala la guardò male.

             – Vuoi farti vedere dagli studenti?

             – Sì, per favore; prendete me.

             – Ma lo sai che sembri una lucertola?

             – Lo so. Non me n’importa! Prendete me.

             – Ma guarda un po’ che sfacciata. E che ti figuri che ti faranno là dentro?

             – Come a Nannina, – rispose la Òsimo. – No?

             Nannina, sua vicina di letto, uscita il giorno avanti dall’ospedale, le aveva mostrato, appena rientrata in corsia dopo la lezione là nella sala in fondo, il corpo tutto segnato come una carta geografica; segnati i polmoni, il cuore, il fegato, la milza, col lapis dermografico.

             – E ci vuoi andare? – concluse quella. – Per me, ti servo. Ma bada che il segno non te lo levi più per molti giorni, neppure col sapone.

             La Òsimo alzò le spalle e disse sorridendo:

             – Voi portatemi, e non ve ne curate.

             Le era tornato in volto un po’ di colore; ma era ancor tanto magra; tutta occhi e tutta capelli. Gli occhi però, neri, bellissimi, le brillavano di nuovo, acuti. E in quel lettuccio il suo corpo di ragazzina, minuscolo, non pareva nemmeno, tra le pieghe delle coperte.

             Per quella capo-sala, come per tutte le suore infermiere, era una vecchia conoscenza, Raffaella Òsimo.

             Già due altre volte era stata lì, all’ospedale. La prima volta, per… – eh, benedette ragazze! si lasciano infinocchiare, e poi, chi ci va di mezzo? una povera creaturina innocente, che va a finire all’ospizio dei trovatelli.

Leggi «Nel segno»

»» Indice Audiolibri

Se vuoi contribuire, invia il tuo materiale, specificando se e come vuoi essere citato a
collabora@pirandelloweb.com

ShakespeareItalia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Skip to content