LUIGI PIRANDELLO.

Opera omnia, riassunti, analisi, tematiche, media.

MENU: Home - Cerca nel sito

Tematiche - Biografia

Saggi e discorsi - Teatro

Romanzi - Novelle

Poesie - Videoteca

Biblioteca - Audioteca

Italiano

Deutsch

Español

Français

English

Sicilianu

Portugues

Gruppo Facebook (richiedi iscrizione) Pagina Facebook (libero accesso)

 

Tematiche Pirandelliane

Articoli, tesi, saggi

 

Ultimi inserimenti

 

Tesi di Laurea

Caterina Villani

Università degli studi di Salerno

Pirandello: lingua e grammatica nella scuola primaria In formato PDF

 

Mario Minarda

Pirandello operatore multiculturale

 

Vittorio Spinazzola

Il sovversivismo dei Vecchi e i giovani

 

»»» Indice Tematiche

 


 

Letture del giorno

La prova (1935)

da Novelle per un anno, raccolta Una giornata

         .....Un orso, capirete, non entra in chiesa così, per entrarci; voglio dire, come se niente fosse. Vi entra per un vero e proprio miracolo, come l’immaginarono questi due giovani chierici. Certo, per crederci, bisognerebbe avere né più né meno della loro facile fede. Ma convengo che niente è più difficile ad avere che simili cose facili. Per cui, se voi non l’avete, potete anche non crederci; e potete anche ridere, volendo, di quest’orso che entra in chiesa perché Dio gli ha dato incarico di mettere alla prova il coraggio dei due novelli missionari prima della loro partenza per la Cina.

 


 

Lumíe di Sicilia

Commedia in un atto - 1910

             Il tempo e le circostanze possono far cambiare la persona amata fino a farla diventare altra da quello che era: dolorosamente labile e mutevole si rivela l’oggetto dell’amore per chi è rimasto legato alla sua immagine originaria con purezza d’affetti. Gli anni trascorsi e il successo hanno completamente cambiato Teresina, diventata una celebre cantante. Micuccio Bonavino, suonatore di bombardino nella banda di un paese siciliano, credeva d’essere unito per la vita a lei: era stato lui a scoprirla quando, ragazzina, viveva al paese: aveva addirittura venduto un podere, unica sua ricchezza, per acquistare un pianoforte e per farla studiare.

 

 

Percorsi

Il fu Mattia Pascal

 

Roberto Deidier

La certezza del nome.

Note sul Fu Mattia Pascal

 

Tesina

Pirandello tra vita e forma: Il fu Mattia Pascal

 

Dante Della Terza

Gli espedienti della “lanterninosofia”. Come opera l'illusione nella trama de Il fu Mattia Pascal di Pirandello

 

Samanta Gamboni

Lo spiritismo ne “Il fu Mattia Pascal” in particolare e nelle opere di Pirandello in generale

 

Giovanni Fighera

Rileggiamo Il fu Mattia Pascal

 

Leggi Il fu Mattia Pascal

Introduzioni, riassunto, analisi personaggi

 


 

Media

 

Videoteca Pirandelliana

Spettacoli, documenti, curiosità.

 

Ultimi inserimenti

 

L'innesto

Regia di Sebastiano Privitera

Compagnia "Il Calandrino" - Parma

 

 

Cecè

Regia di Sebastiano Privitera

Associazione di Prosa in Prosa - Reggio Emilia

 

 

L'altro figlio

Regia di Sebastiano Privitera

Associazione di Prosa in Prosa - Reggio Emilia

»»» Indice Videoteca

 


 

Audioteca Pirandelliana

File audio da scaricare o da ascoltare direttamente. Letture di romanzi e novelle

 


 

Biblioteca Pirandelliana

Essenziale e consigliata

 

Ultimi inserimenti

 

Alessandra Sorrentino

Luigi Pirandello e l'altro

Carocci Editore

2014 - pp. 144 - Euro 15,00

 

AA.VV.

FINZIONI & FINZIONI
Illusione e affabulazione in Pirandello e nel modernismo europeo

Franco Cesati Editore

2013 - pp.332  - Euro 35,00

 

»»» Indice Biblioteca

 


 

Links Pirandelliani (e non solo)

Amazon (sostienici)

Biblioteca dei Classici Italiani

Liber Liber

Nephelai

Di Prosa in Prosa

La frusta letteraria

Practicum Teatrale - Yale University

Istituto di Studi Pirandelliani

Centro Nazionale di Studi Pirandelliani

Piccolo Teatro di Milano

Nuova Compagnia Teatrale - Verona

Casa natale

Nobel Prize 1934 (in english)

Pirandello-Zentrum (deutsch) 

 

 

Se vuoi contribuire, invia il tuo materiale, specificando se e come si vuole essere citati a pirandelloweb@gmail.com

     Io penso che la vita è una molto triste buffoneria,

poiché abbiamo in noi,

senza sapere né come né perché né da chi

la necessità di ingannare di continuo noi stessi

con la spontanea creazione di una realtà

(una per ciascuno e non mai la stessa per tutti)

la quale di tratto in tratto si scopre vana e illusoria.


     Chi ha capito il gioco

non riesce più a ingannarsi;

ma chi non riesce più a ingannarsi

non può più prendere né gusto né piacere alla vita.

Così è.

Luigi Pirandello

 

Dalla lettera autobiografica inviata a Filippo Sùrico,

direttore del periodico romano Le Lettere

e pubblicata sul nel numero del 15 ottobre 1924.