11. 1928 – Raccolta “La giara”

Raccolta La giara

NR.  Raccolta "La giara" (1928)Annoworld_map
01La giara1909
02La cattura1918
03Guardando una stampa1905
04La paura del sonno1900
05La lega disciolta1910
06La morta e la viva1910
07Un'altra allodola1902
08Richiamo all'obbligo1906
09Pensaci, Giacomino!1910
10Non è una cosa seria1910
11Tirocinio1905
12L'illustre estinto1909   
13Il guardaroba dell'eloquenza1908
14Pallottoline!1902
15Due letti a due1909


La giara             Questo undicesimo gruppo di Novelle per un anno era già con lo stesso titolo La giara, nella raccolta pubblicata da Bemporad nel 1928.

             Comprende le seguenti quindici novelle: «La giara», «La cattura», «Guardando una stampa», «La paura del sonno», «La Lega disciolta», «La morta e la viva», «Un’altra allodola», «Richiamo all’obbligo», «Pensaci, Giacomino!», «Non è una cosa seria», «Tirocinio», «L’illustre estinto», «Il guardaroba dell’eloquenza», «Pallottoline!», «Due letti a due».

             Le novelle: «La morta e la viva», «Richiamo all’obbligo», «Pensaci, Giacomino!», «Non è una cosa seria», «Due letti a due» erano già state pubblicate nella raccolta Terzetti, Milano, Treves, 1912. Queste stesse novelle furono ripubblicate, insieme con «La giara», «La Lega disciolta», nella raccolta Il Carnevale dei morti, Battistelli, Firenze, 1919; «Pallottoline!» e «L’altra allodola» facevano parte della raccolta Quand’ero matto, Torino, Streglio, 1902; «La paura del sonno» faceva parte della raccolta Beffe della morte e della vita, Firenze, Lumachi, 1902. «Il guardaroba dell’eloquenza» era apparsa, col titolo «Il commesso pensatore o la guardaroba dell’ eloquenza», nella raccolta Erba del nostro orto, Milano, Studio Editoriale Lombardo, 1915.

             Erano state pubblicate in giornali e riviste: «La paura del sonno», in Roma letteraria, 25 marzo 1900; «Il tirocinio», in Il Marzocco, 22 ottobre 1905; «Guardando una stampa», col titolo «Allegri», ne La rivista di Roma, 25 dicembre 1905; «Richiamo all’obbligo», in Il ventesimo, 10 giugno 1906; «Il guardaroba dell’eloquenza», in Rassegna contemporanea, febbraio 1908 (questo titolo originario diverrà definitivo nelle edizioni successive ad «Erba del nostro orto», 1915); «Due letti a due», in Il Marzocco, 3 gennaio 1909; «La giara», in Corriere della Sera, 20 ottobre 1909, «L’illustre estinto», in La lettura, novembre 1909; «Non è una cosa seria», in Corriere della Sera, 7 gennaio 1910; «Pensaci, Giacomino!», in Corriere della Sera, 23 febbraio 1910; «La Lega disciolta», in Corriere della Sera, 6 giugno 1910; «La morta e la viva», in Rassegna contemporanea, novembre 1910; «La cattura», in Aprutium, 1918 (è un numero speciale dedicato alle forze armate).

             Dalla novella «Pensaci, Giacomino!» fu tratta la commedia in tre atti dello stesso titolo, pubblicata in Noi e il mondo, aprile-giugno 1917 e rappresentata nel 1916 (è stata tradotta in siciliano dallo stesso Pirandello); nel 1916 ne fu tratto il film Pensaci, Giacomino! per la regia di Gennaro Righelli.

             La novella «Tirocinio» ha fornito il soggetto alla commedia in tre atti Il piacere dell’onestà pubblicata in Noi e il mondo, febbraio-marzo 1908, rappresentata nel 1917.

             La novella «Richiamo all’obbligo» ha fornito il soggetto alla commedia L’uomo, la bestia, la virtù, «apologo in tre atti», pubblicata in Comoedia del 10 settembre 1919 e rappresentata lo stesso anno.

             La novella «Non è una cosa seria» insieme con la novella «La signora Speranza» ha fornito il soggetto alla commedia in tre atti Ma non è una cosa seria, pubblicata a Milano, Treves, 1919 e rappresentata nel 1918.

             Dalla novella «La giara» è stato tratto l’atto unico dello stesso titolo, pubblicato da Bemporad, 1925 e rappresentato nel 1917, nonché il soggetto per un film.

             Dalla novella «La morta e la viva» insieme con la novella Stefano Giogli uno e due (raccolta Appendice) è derivata la commedia in tre atti La Signora MorIi uno e due, rappresentata nel 1920.


»» Elenchi di tutte le novelle

 »» Elenco delle raccolte

Se vuoi contribuire, invia il tuo materiale, specificando se e come vuoi essere citato a
pirandelloweb.com@gmail.com

  •  
  •  
  •  
  •